Pizza


Ingredienti: (per tre pizze grandi)
Per l'impasto
1 Kg. di farina 0
2 panetti di lievito di birra da g. 25 ciascuno
1 cucchiaio di zucchero semolato
sale q.b.
acqua q.b.
Per il condimento
2 confezioni da 1 kg. di pomodori pelati
origano
sale 
parmigiano q.b.
pecorino romano q.b.
olio extravergine d'oliva q.b.
Procedimento
Su una spianatoia setacciare la farina posizionandola a fontana. Al centro mettere il lievito sbriciolato, il cucchiaio di zucchero ed una parte di acqua precedentemente intiepidita. Distribuire il sale solo ai bordi della fontana evitando che venga a contatto con il lievito in quanto, in tal caso, bloccherebbe la lievitazione dell'impasto. Con una forchetta iniziare a sbattere al centro il lievito con l'acqua e lo zucchero, prelevando man mano, a giro, la farina circostante; quando tale procedimento sarà completato (la farina sui bordi sarà completamente assorbita), iniziare a lavorare il composto con le mani avendo l'accortezza di sbattere l'impasto più volte con forza sulla spianatoia in fase di lavorazione per agevolare la fuoriuscita dell'aria e dar modo al glutine di creare la sua maglia consistente. Quindi  porre l'impasto in un contenitore capiente, coprire e lasciare lievitare in luogo caldo (per esempio in forno leggermente preriscaldato e spento), fino ad avere raddoppiato il suo volume. Dividere la quantità ottenuta dopo la lievitazione in tre parti; spennellare 3 teglie con olio  extravergine d'oliva, stendere  l'impasto in ciascuna di esse e rimettere a lievitare il tutto nuovamente in luogo caldo. Quando il volume sarà nuovamente lievitato, condire le pizze col pomodoro, l'origano, un pizzico di sale, parmigiano e pecorino romano grattugiati insieme ed un filo d'olio extravergine d'oliva, accendere il forno a 250°, e quando avrà raggiunto la temperatura, infornare e lasciare cuocere ciascuna pizza per circa 15 minuti.

Varianti alla pizza base
La pizza è una pietanza abbastanza versatile che ci consente di utilizzare qualsiasi condimento secondo i gusti personali.
Può essere condita con prosciutto cotto e mozzarella (in questo caso il prosciutto a pezzetti e la mozzarella tritata devono essere aggiunti solo negli ultimi 5 minuti di cottura altrimenti si brucerebbero), con i peperoni, con le patate, con le alici, le olive, i carciofi, wurstel, salame dolce o piccante e così via dicendo tenendo conto della cottura dei vari alimenti per comprendere quando devono essere inseriti nel condimento.


Post più popolari