Gnocchi alla sorrentina


Quando ero bambina, dalle mie parti c'era un detto che mia madre mi ripeteva sempre, quando ridevo a crepa pelle: "ridi, ridi, che la mamma ha fatto gli gnocchi!" Mi sono sempre chiesta quale fosse il suo significato, e sono giunta alla conclusione che questo modo di dire sia legato al fatto che gli gnocchi sono talmente buoni, nella semplicità degli ingredienti che li compongono, che danno talmente gioia nel mangiarli da farci venir voglia di ridere. Oggi li prepareremo nella maniera più classica, e cioè con le patate, conditi secondo la tradizione campana, ossia gli gnocchi alla sorrentina.





foto 2013-09-28 13-32-50 a
Ingredienti: per 4 persone

per gli gnocchi
1 kg. di patate a pasta gialla
300 g. di semola di grano duro
sale
noce moscata

per il sugo
600 g. di pomodori tipo sammarzano
1 spicchio d'aglio
olio extravergine di oliva
sale
pepe
basilico
250 g. di fior di latte

Procedimento
Lavate le patate, e mettetele a cuocere in acqua fredda e sale; scolatele, fatele intiepidire, pelatele e passatele con uno schiacciapatate. Mettetele in una terrina, aggiungete la noce moscata, il pepe e cominciate a impastare unendo la farina poca per volta, alla fine deve risultare un composto elastico e morbido. Dividete l'impasto in parti uguali, e ricavatene tanti cordoncini spessi 1,5 cm. circa, quindi tagliateli in tanti cilindretti. Pressando leggermente col pollice, fate rotolare ciascuno di essi  sui rebbi di una forchetta, ottenendo così la classica rigatura che non ha solo un effetto decorativo ma serve soprattutto a trattenere meglio il sugo. Mettete gli gnocchi su un vassoio spolverizzato con la farina e teneteli da parte. Preparate il sugo lavando i pomodori, mettendoli in un tegame con acqua fredda sul fuoco e una volta raggiunto il bollore, toglieteli e passateli subito in acqua fredda; questo choc termico servirà a fare staccare più facilmente la pelle. Tagliate i pomodori nel verso della lunghezza, privateli dell'acqua di vegetazione e dei semi e sminuzzateli. In una padella antiaderente fate rosolare uno spicchio d'aglio con l'olio, eliminatelo, aggiungete i pomodori, il sale, il pepe e qualche foglia di basilico e fateli appassire per 7-8 minuti. Tagliate il fior di latte a cubetti e tenete da parte. Cuocete gli gnocchi nell'acqua con un filo d'olio, fino a che non vengono a galla, quindi metteteli nella padella col sugo che intanto avrete riscaldato, fateli saltare per un minuto, togliete dal fuoco, unite il fior di latte che si fonderà col calore stesso della pasta, e servite in ciotole monoporzioni decorando con qualche cubetto di fior di latte e qualche foglia di basilico fresco.

collage 2


collage 3


collage 1


foto 2013-09-28 13-33-36 c
Consigli
Se volete ottenere un effetto più decorativo per gli gnocchi, potete utilizzare, come ho fatto io, l'apposito attrezzo per tagliare le patate ondulate, oppure potete ottenere un effetto tipo griglia, molto bello, utilizzando  la parte posteriore della grattugia.

foto 2013-09-28 13-32-56d

Post più popolari