Terrina monoporzione di gnocchi di zucca e patate gratinati


Adoro gli gnocchi, è una pasta fresca molto versatile, che può essere preparata in tantissimi modi diversi e condita in altrettanti. Gli gnocchi, possono essere fatti di semolino, come quelli romani, all'acqua, di patate come da tradizione, o con all'interno dell'impasto con verdure e ortaggi; quest'ultima soluzione è quella forse più interessante, in quanto ci consente di ottenere una pasta fresca di colori e di gusti differenti, che abbinati al giusto condimento è veramente di effetto, un vero colpo d'occhio. In più, è un ottimo sistema per fare mangiare ai nostri figli quelle verdure e quegli ortaggi che spesso si rifiutano di consumare. In particolare, quelli che vi propongo oggi, sono degli gnocchi di patate con aggiunta di zucca, insaporiti da una besciamella al parmigiano e pecorino e poi gratinati in forno con una spolverata degli stessi formaggi.





foto 2014-01-18 14-17-29-001a

Ingredienti: per 4 persone

per gli gnocchi
300 g. di zucca già pulita
700 g. di farina 00 per pasta fresca
4 patate lesse grandi
sale
pepe
noce moscata
1 uovo intero

per la besciamella ai formaggi
1 lt. di latte
100 g. di burro
70 g. di farina
100 g. di parmigiano e pecorino grattugiati
sale
pepe
noce moscata

inoltre
4 terrine monoporzione
olio extravergine di oliva

Procedimento
Fate appassire la zucca nel microonde coperta dalla pellicola alimentare adatta a questa funzione,  per avere una sorta di sottovuoto in modo da conservare tutte le sostanze e i sali minerali all'interno e fargli perdere solo la parte più acquosa (potete anche optare per il forno tradizionale facendola cuocere fino a che risulti morbida e asciutta), frullatela e tenetela da parte; bollite le patate, pelatele, schiacciatele con l'apposito attrezzo e fatele raffreddare. Una volta fredde, unitele alla zucca, regolate di sale, aggiungete il pepe, la noce moscata, una parte della farina, poco per volta e impastate bene il tutto.  Spostatevi sulla spianatoia infarinata e continuate ad impastare aggiungendo il resto della farina e l'uovo intero, per legare ulteriormente il tutto e avere degli gnocchi ben legati e non appiccicosi in cottura. Quando avrete raggiunto la giusta consistenza, morbida ma asciutta e compatta, dividete il composto in pezzi e da ciascuno di essi ricavate dei cordoncini dai quali taglierete dei cubetti tutti uguali di circa 2,5 cm. Spolverizzateli per bene con la farina per evitare che attacchino, quindi fateli rotolare ad uno ad uno sulla parte posteriore della grattugia pressando leggermente col pollice per imprimere il disegno e contemporaneamente assottigliarli leggermente, dandogli così la forma tradizionale; metteteli ben separati uno dall'altro su un vassoio spolverizzato di farina. Preparate la besciamella seguendo la ricetta che trovate qui ,alla fine unite il parmigiano e il pecorino grattugiati e mescolate per bene per farli sciogliere all'interno. Nel frattempo mettete sul fuoco una pentola di acqua, portate ad ebollizione, salate e fate sbollentare gli gnocchi per qualche minuto, fino a quando saliranno a galla, quindi metteteli di volta in volta in una terrina, aggiungete la besciamella e mescolate; completate questa operazione per tutti gli gnocchi, tenendo da parte un poco di besciamella da distribuire sulla superficie. Ungete leggermente le terrine con un filo d'olio e inserite all'interno gli gnocchi, distribuendoli uniformemente per tutta la superficie, coprite con la besciamella rimasta, spolverizzate col parmigiano e pecorino e cuocete in forno preriscaldato a 200° per circa 10 minuti, fino a che vedrete la superficie gratinata. Sfornate e servite posizionando le terrine su un piatto nel quale avrete adagiato precedentemente un tovagliolo e accostando ad esse una forchetta.

collage1

collage2

Consigli
Oggi vi ho proposto la versione monoporzione di questi gnocchi gratinati, ma ovviamente potete anche optare per la versione classica, quella in un'unica pirofila grande dai bordi alti; inoltre, se volete ottenere un gusto ancora più caratterizzato, potete aggiungere insieme alla besciamella, dei pezzetti di provola, bianca o affumicata, oppure dei ciuffetti di gorgonzola al mascarpone.

foto 2014-01-18 14-17-13d

Post più popolari